incomprensibile onirico

Bisognerebbe avere del coraggio per accettare che dentro le mani ci può stare una cosa, massimo due, per volta. Se hai carezze e musica non ti ci stanno cibo e cucito. Io ho colore e caldi e freddi e non mi ci sta la poesia delle parole. Ma accettare non so accettare e le parole mi sgusciano tra le dita cadendo a terra; pozzanghera se va bene, cacca di cane se va male, che non ci si prova nemmeno a recuperarle. Pensavo che è come un buco, quando non hai le parole, bisogna concentrarsi per superarne il bisogno, qualche volta poi si riesce. Qualche volta invece no e allora si sogna la forma del buco.

Poi mi dite di che colore era, il post.

5 thoughts on “incomprensibile onirico

  1. (Quasi ho timore a commentare, dire cose che non c’entrano, ma io capisco molto questo “buco” di cui parli… E sono convinta che la poesia in quello che ho letto, c’è. Blu, sono quasi sempre blu, per me, i tuoi post)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...