mi arrendo

Mi fa: “Puoi dire ad A. che si ricordi di restituirmi i libri che gli ho prestato?”
In effetti sarà passato un anno da quando questo amico, insegnante di lettere, gli ha chiesto  in prestito dei libri illustrati per rendere la storia medievale più accattivante ai suoi allievi. Mio figlio ha sempre avuto la passione per armi castelli e cavalieri.

Questa cosa di ricordare i libri ad A. me la ripete due o tre volte e per farmi capire l’urgenza mi dice: “Figurati che non mi ricordo più come si chiama il papà di Riccardo III”
Io che di Riccardo III non so nulla, ma il nulla più assoluto, credo che sia quello cattivo, ma solo perché mi ricordo di Shakespeare (molto vagamente per la verità), posso solo arrendermi al destino e sorridere al ricordo di lui, intorno ai quattro anni, che alla domanda: “come si chiama il papà di Carlo Magno?” risponde: “… Pisellino?”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...