le vibrazioni

Quando cinque persone anche abbastanza adulte munite di cellulare/i si trovano forzatamente rinchiuse per più di 24 ore nella stessa casa
– se in quelle 24 ore i tiggì nazionali si premurano di mandare in onda immagini giustamente allarmanti della città in cui i nostri patiscono l’isolamento dovuto allo scatenamento delle forze della natura
– se tra i prigionieri alcuni hanno da attraversare almeno due confini regionali per tornare nel suolo natio

succede che l’apprensione più che comprensibile di amici e parenti si manifesti con discrete vibrazioni di diverse tonalità e intensità, in un allegro concerto di frrr e brrr e bzzz e tic toc.

Riflettendoci,  isolamento è un’altra cosa.

Annunci

3 thoughts on “le vibrazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...