un post che ha per titolo un respiro

Essere felici, io lo so come si fa. Servono qualche etto di farina e acqua tiepida, poco lievito, sale, un olio d’oliva profumato e le erbe del giardino, tritate: quelle non costano niente, le pianti un anno e te le ritrovi nuove per tutta la vita a ogni primavera che incontri. Uno spicchio d’aglio se ce l’hai è ancora meglio. Poi basta. Impasti poco, lasci lievitare, copri di olio e erbette e lasci che il forno faccia il resto.

Tu intanto che aspetti annusati le mani che sanno di salvia e basilico e respira, che la giornata così finisce bene.

7 thoughts on “un post che ha per titolo un respiro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...