un pensiero limpido che non so se riesco a esprimere

Io avrei cominciato  a metter via parole, a mano a mano che arrivavano, spontanee. Volevo conservarle in una scatolina, un salvadanaio, una borsina di tela, solo che poi mi son scordata di raccoglierle,  a mano a mano che arrivavano, e le ho lasciate ripartire senza rimpianto.
Son rimasta a corto di una lingua che descrive ma ci ho guadagnato di vivere giornate piene e gioiose, che a ricordarle le parole sono di troppo, a doverle raccontare sarebbero comunque poche.

7 thoughts on “un pensiero limpido che non so se riesco a esprimere

  1. secondo me le parole spontanee, preziose o quotidiane non ti abbandonano neanche se le cacci o te le scordi.. ce le hai appiccicate addosso cara mia.

  2. Haaaar! Chiara, gli Ads di Google sotto al tuo pezzo mi segnalano… “Trattamento della dislessia” e “Cura delle balbuzie”. Per una che non trova le parole è il massimo.

  3. Navigavo con Tag surfer, e sotto il tag gioia ecco che ti trovo una vecchia amica: secondo me porta bene!

    Auguroni a tutta la tribù degli splendidi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...