L’importanza dello studio della letteratura inglese del novecento per la comunicazione della coppia moderna

(un post molto, molto intellettuale)

Lei, ammiccante: “Facciamo che tu eri l’amante e io Lady Chatterley”

(segue un lungo sguardo dietro cui si celano rimembranze scolastiche e torbide fantasie adolescenziali)

Lui, eccitato: “Tiro fuori il tagliaerba”

19 thoughts on “L’importanza dello studio della letteratura inglese del novecento per la comunicazione della coppia moderna

  1. @john: niente doppi sensi. Solo un modo carino per dire: c’è da tagliare l’erba, mi sa che tocca a te che sei l’uomo😉

  2. la prossima volta, per rimarcare il ruolo del padre assente, io propongo Il fantasma di Canterville.

    (il padre è assente per definizione, altrimenti non sarebbe un maschio)

  3. Ma…ma…non era guardiacaccia l’amante di Lady Chatterley?!?
    O magari quello nella rivisitazione anni duemila è giardiniere, quindi anzichè tirar fuori il fucile usa il tagliaerba …chissà….può essere, può essere…
    Del resto si sa, è colpa della crisi!
    E quando c’è crisi, vanno in crisi i valori, i ruoli, e non ci son più le mezze stagioni e si stava meglio quando era peggio…
    Ciao😉

  4. massimo non so che padri conosca tu ma nella mia testa il padre non dovrebbe per niente essere assente, in quanto maschio.

  5. @elle: sì, insomma un uomo di fatica che lavora all’aperto. Come un giardiniere. Vuoi che a Lady Chatterley il guardiacaccia avrebbe negato lo sfrondo della siepe, all’occorrenza?

  6. Uno che lavora in multitasking praticamente…
    E che vuoi di più…un lucano? (l’amaro, non l’abitante della lucania eh eh)🙂

  7. Ahahahahha… Sai, in un programma di comici che amo molto (“Central Station” su MTV/Comedy Central sky) c’è un tipo, orribilmente viscido ma divertentissimo, che si propone come “l’alzatore di livello della trasmissione” raccontando barzellette a dir poco agghiaccianti… Non c’entra nulla, lo so, ma mi è troppo venuto in mente!🙂

  8. (scusate, resto sul pezzo e non considero gli altri commenti)

    Chiara, il padre, in quanto maschio, è assente PER DEFINIZIONE a causa delle immani incombenza che occupano la sua giornata. Sai, il calcetto, il fantacalcio del venerdì sera (ché non ci sono le coppe), la birra, andare a pesca, cose così. Con tutti questi impegni, vorrai mica che il maschio abbia tempo ed energie mentali per stare dietro ai figli? ;D

  9. @SQ:
    hai scritto questo commento prima o dopo esserti preso carne nel mio blog?🙂

    @Massimo:
    il tuo punto di vista è errato.
    in realtà è la madre che dovrebbe essere assente per DEFINIZIONE a causa delle immani e MOLTO PIU’ IMPORTANTI incombenze che dovrebbero occupare la sua giornata.
    farsi il french alle unghie, provare il nuovo mascara uoterpruuf, chiaccherare amabilmente con le amiche sid bevendo un bicchiere di franciacorta ghiacciato, andar per siopping, pettinare le bambole. cose così.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...