sinceritàààà

Senti, Luca Carboni: io riconosco la tua buona volontà, lo so che nelle tue intenzioni era un omaggio, ma certe cose per me te le puoi anche risparmiare. Non ti vengono bene per niente. Con questo non sto a dire che devi cambiare mestiere, ci sarà pure qualcuno che ti apprezza, ma ti inviterei a limitarti a miagolare i pezzi che ti scrivi tu, anziché deturpare certe pietre miliari della musica mondiale.

Per dire: adesso mi strazi dalla radio tutti i giorni con quella canzone lì che sembra il lamento di uno uscito un po’ alterato dall’osteria. Fatta da te, dico.

Invece quando la cantava lui faceva piangere dalla commozione. Ecco: la riconosci la differenza, tra piangere per lo strazio e piangere per la commozione?

Scusa la franchezza, ma qualcuno te lo doveva pur dire.

6 thoughts on “sinceritàààà

  1. Sono Luca. Ho letto qui nel mio attico sopra alla torre garisenda e ho pianto.
    Ho pianto perchè un tempo tu mi mi amavi, si quando Luca si faceva ancora e non era gay, tanti anni fa.
    E allora ti dico che sta uscendo un mio album di cover: faccio One degli U2, la chitarrina di Biagio Antonacci, e tutto, dico tutto De Andrè in genovese.
    Tiè

  2. Luca, stella mia: one te la puoi pure tenere. In realtà non ti ho mai amato ma siccome mi facevi piangere sei stato un buon compagno di treno. Biagio Antonacci è un tuo degno compare, vedetevela tra di voi.
    NON AZZARDARTI A TOCCARE DE ANDRE’

    @L. l’altro: sceeeemooo

  3. Pazienta, è solo il primo singolo del mio Luchino e come diciamo qui: al prémm turtèl , an ven mai bèl

  4. @mamma di luca: il primo singolo non era quello degli zingari felici? va’ che non sai nemmeno cosa fa il tuo bambino, altro che turtèl😉

  5. Oh! Finalmente una cosa su cui dissentire!…Sul brano “riproposto” da Luca e sulle sue canzoni attuali posso anche essere d’accordo…ma come non ricordare i bei tempi di “Farfallina” quando, tornando da Gallio, planammo con l’auto guidata da Lucia in un campo innevato!…più o meno tutti abbiamo dei ricordi legati alle sue vecchie melense canzoni, fanno parte del nostro bagaglio volenti o nolenti….
    Ma Biagio no, Biagio non me lo puoi comparare a Luca…soprattutto quando muove il suo bel culetto sul palco al ritmo di “Sognami”.
    Tutt’altra cosa mia cara!!!

  6. e invece io li paragono proprio per quello, perché hanno iniziato entrambi con canzoni spensierate e ironiche, anche d’amore ma con una leggerezza che, come dici tu, non si rinnega anche se i tempi son cambiati e non siamo più (post) adolescenti.
    La retorica tristanzuola e banal-amorosa a cui tutti e due si sono piegati/adagiati io la stigmatizzo.
    Comunque per fortuna i gusti sono gusti: non litigherò mai con te per l’attenzione del Biagio, se non altro😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...